Autonomia, manualità fine in cucina e apprendimento libero

Stoviglie cucina e autonomia
Stoviglie messe in uno sportello basso

Entrambi i nostri figli, Hera 5 anni e Oscar 2 anni, desiderano spesso fare in autonomia, alcune delle attività manuali che noi adulti, facciamo ogni giorno.

Si auto coinvolgono oppure li coinvolgiamo noi genitori, dipende dal momento. Le attività sono le più varie: dal cucinare al mettere tavola, dal gestire lavatrice e asciugatrice allo scopare per terra.

Sfruttamento minorile o semplice e naturale lavoro collaborativo? Ai miei figli dico spesso: ” Giochiamo nella stessa squadra, aiutiamoci per stare tutti bene e meglio”.

Come potete vedere nell’immagine qui a fianco, abbiamo appositamente messo l’occorrente per preparare la tavola nella parte bassa degli sportelli, così da facilitare il lavoro e non doversi arrampicare ogni volta.

Oscar sguscia un uovo sodo

Le posate le abbiamo volutamente lasciate in un cassetto non troppo alto, così ci arrivano bene entrambi i bambini.

Mangiamo uova ogni giorno, è l’alimento più importante della nostra alimentazione e se passerete da casa nostra, di sicuro, le uova non mancheranno mai! Non facciamo in tempo a scrivere “UOVA” nella lista della spesa sulla lavagnetta che … TAC, già abbiamo rifatto rifornimento!

Oggi durante uno spuntino con le uova sode, poco cotte per scelta, mi sono accorta di quanto sgusciare le uova, sia un lavoro importante per la loro autonomia e autostima. A qualcuno potrà risultare una pratica banale, ma forse dipende da come la si vuole vedere?! Ho voluto anche immortalare il momento creando un breve VIDEO.

Attraverso questa attività, i bambini riescono a sviluppare il movimento fine, la coordinazione oculo-manuale, la concentrazione, la capacità di analisi e l’autonomia. Essa inoltre risulta particolarmente gratificante poiché il bambino sa che la sua attività consentirà a lui e/o ad altri di poter mangiare, dunque avrà la possibilità di apprezzare il risultato concreto del suo sforzo!

Il bambino quindi si sente coinvolto e gli consente di maturare apprendimenti utili nel presente ma anche nel futuro.

Dicevo prima che le uova sono un alimento FONDAMENTALE per la nostra alimentazione, adesso, perché c’è stato un tempo che le avevamo abbandonate.

Colazione: Hera che mangia uova strapazzate con mirtilli e lamponi

Come qualcuno già saprà, nel corso della nostra vita insieme, siamo passati da un’alimentazione onnivora a una vegana per un periodo pure crudista, trasformata poi in vegetariana e poi di nuovo onnivora fino a provare 3 anni fa la dieta del nostro gruppo sanguigno (A) seguendo le indicazioni del Dott. Mozzi che ci ha permesso di iniziare il nostro percorso di guarigione e di miglioramento.

Successivamente, precisamente ad agosto 2019, io e i bambini abbiamo iniziato a seguire i consigli del giornalista Adriano Panzironi, autore del libro “Vivere 120 anni”, attraverso lo stile di vita LIFE120, migliorando nettamente la nostra salute e aumentando la nostra energia. Abbiamo iniziato questo percorso perché c’era ancora qualcosa da migliorare nel nostro stile di vita.

Colazione: uova 🍳 mirtilli e pancetta

Prendendo spunto anche dalla dieta chetogenica seguendo un gruppo su FB, infine, ascoltiamo con grande interesse i consigli di un professionista che stimiamo molto e seguiamo con interesse, il Biologo Nutrizionista Emanuele Gambacciani, autore del libro che a breve leggerò “Dall’alba al tramonto” tutto condito dal personale ” A MODO NOSTRO” e dalle sperimentazioni personali e osservazioni dei risultati reali.

Sapete cosa hanno in comune tutte queste persone citate sopra che mi hanno a loro modo, stimolato a cambiare e comprendere nuovi concetti? La libertà!

Hera aggiunge della cannella sopra le uova strapazzate con crema di mandorle pelate

Sono persone che si esprimono in modo onesto e sincero senza secondi fini, anzi, per il piacere di aiutare altri come loro a stare meglio. Persone competenti che si prendono serenamente e coraggiosamente, la responsabilità di ciò che dicono, dimostrando senza problemi che ciò che stanno dicendo è appunto la pura e semplice verità. Come? Con i fatti e i risultati. Provare per credere, ma seriamente eh, non per finta, come alcuni fanno per poi dire “eh ma non funziona”. Troppo facile così 😛

Il papà invece, continua con quella del suo gruppo sanguigno, ma ha eliminato insieme a noi, tutti i cereali e legumi dalla tavola.

Sicuramente scriverò un articolo per approfondire questa importantissima tematica con tutti voi e con immenso piacere, vi racconterò nel dettaglio, le nostre scelte che ci hanno permesso di risolvere tutte le nostre patologie che avevamo da quando eravamo piccoli ( mamma e papà) come per esempio:

Allergie, asma, candida, pressione alta, disbiosi intestinale e purtroppo anche altro che andremo successivamente ad approfondire.

E risolvere alcuni problemi molto più blandi rispetto a noi ma comunque presenti, dei bambini come:

Colazione: uova strapazzate, 🥝 kiwi giallo , prosciutto crudo e caffè di cicoria

Naso colante, muco, disbiosi intestinale, tosse… rimangono felicemente un lontano ricordo!

Chi mi conosce da tempo sa quanto ero “legata” ai fazzoletti per il naso, non conoscevo giorno senza di essi. Ma si può vivere così? NO. Sicuramente si può sopravvivere, ma io desidero vivere bene al 100%, non mi accontento di percentuali più basse. Svegliarsi la mattina già stanchi? Anche basta … finalmente!

Stop al regalare denaro a medici che non mi hanno mai saputo risolvere le patologie. Sono una perfezionista, dovete scusarmi, ma cosa c’è di più importante per la nostra esistenza se non quello di rafforzare il sistema immunitario partendo dalle basi? Dalla prevenzione, quella seria.

Credo che per i nostri figli questo ottimo risultato sia una chiave molto importante per il loro benessere presente e soprattutto futuro, perché non c’è cosa migliore nel vedere e osservare con i propri occhi i risultati ottenuti… la mia adorata scienza empirica!

E poi penso che non dovranno spendere 40 anni a cercare come abbiamo fatto noi, la migliore alimentazione per stare bene, perché già sono sulla buona strada, al massimo, potranno perfezionarla, quello sicuramente succederà perché non esiste giorno che non si impari qualcosa di utile per la nostra esistenza. E volete mettere capire che siamo i medici di noi stessi e gli unici responsabili della nostra buona o cattiva salute? Fantastico!

Oscar al mare con le sue adorate uova 🥚 strapazzate

Ritornando alle nostra amiche uova, lancio un appello, tra i lettori magari spunta fuori qualcuno che alleva galline e gli da da mangiare solo semi e ciò che trova tra l’erba senza aggiunte di cereali o legumi? Chissà… io ci provo! Nel caso, contattatemi! Sicuramente, uno dei sogni che non rimarrà nel cassetto è quello di avere noi delle galline, ma dobbiamo prima realizzare altri sogni che sono attualmente in coda o in lavorazione.

E come e quando le mangiamo queste uova? In tutti i modi!

UOVA alla coque – sode – strapazzate – all’occhio di bue – in camicia – omelette – sbattute … e voi? Come le mangiate?

Le uova sbattute mi ricordano la mia infanzia, mia madre me le faceva spesso prima degli allenamenti di nuoto agonistico. Ricordo bene quanta energia che mi donavano, ma già allora c’era il mito che le uova bisognasse limitarle nel consumo settimanale. Pensare che adesso le mangiamo ogni santo giorno! Sulle uova e la loro importanza, ho trovato interessanti questi video e testi:

Dott. Mozzi: Le uovaEcco perché bisogna mangiare 2 uova al giorno LIFE120I Benefici delle uova Armonia PaleoUOVA E DIETA LOW CARB: BUONE NOTIZIE CONTRO L’INFIAMMAZIONE Angelo Rossiello

Hera e le polpette al sugo

Un altra attività che ho trovato utile per la crescita dei nostri figli a 360 gradi, sono le polpette di carne macinata.

I bambini mi aiutano divertendosi creando insieme a me le “palline” cercando di renderle più tonde e compatte possibili. Atro che didò! Utilizziamo carne mista macinata (suino e vitello) e ci aggiungiamo solitamente: sale, olio, dado vegetale delle Mogliazze, erba cipollina, aglio in polvere.

Polpette di carne in cottura

Alcune volte le facciamo in padella con la passata di pomodoro oppure senza, quando diamo alla carne la forma degli hamburger, mangiati senza il pane, ovviamente 😛 E pensare che il pomodoro non riuscivo a mangiarlo perché mi dava problemi. Tutto cambia. Continuo a mangiarlo ogni tanto perché sono in fase di TEST, ma al momento sta andando alla grande.

Come la carne di maiale, anch’essa in fase di sperimentazione personale, perché il Dott. Mozzi la sconsiglia mentre le altre persone che ho citato prima no e visto che lui stesso dice: “Dubitate sempre di tutto, anche di me stesso” …l’ho preso in parola! Staremo a vedere.

Hera scrive e poi ritaglia il nome di un gioco da lei inventato

Ma il raggiungimento dell’autonomia non si ferma a tavola. Hera da qualche tempo sta iniziando a farmi più domande sulla scrittura e mi chiede se posso dirle le lettere che servono per poter scrivere parole o frasi. Nella foto qui a fianco ha scelto come piano d’appoggio la lavatrice, mentre io ero in bagno a lavarmi i denti! Ogni luogo e ogni momento sono quelli giusti, in quel momento!

Hera non è mai andata all’asilo, per scelta, abbiamo optato per l’educazione parentale. Liberi di apprendere cosa, come e quando si desidera. Una scelta che amiamo da sempre e senza dubbi, decisamente sicuri e soddisfatti. Questa scelta calza a pennello con tutti noi e la vita che abbiamo scelto di vivere. Meno stress e più armonia per tutti. In questo blog troverete alcuni articoli a riguardo.

Un altra attività che entrambi i miei figli hanno voluto imparare presto in autonomia è quella di mettersi la giacca da soli. Anni fa vidi un video in rete di una pratica che mi affascinò molto e misi subito in pratica. Molto comoda e utile anche per i genitori che non si devono in questo modo, chinare di continuo. Basta una base di appoggio qualsiasi e il gioco è fatto!

Ho fatto anche un video per farvelo vedere, caricato sul mio canale YouTube. Provate e fatemi sapere se anche i vostri bambini e voi adulti avete apprezzato! Buona visione e al prossimo articolo da mamma Luana 🙂

Per questo metodo serve un qualsiasi piano d’appoggio.

Per rimanere aggiornati in tempo “quotidiano” o quasi, seguite la pagina FB e il canale Telegram.

A presto da

Mamma Luana (Naturalmente Genitori)

Pubblicato da Naturalmente Genitori

Racconti ed esperienze di una famiglia fuori dal coro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: