Dichiarazione di Educazione Parentale ESEMPIO

Per chi mi conosce da tempo sa bene che mi piace condividere e quando posso, nelle forme più varie, aiutare.

“Lo scambio e il baratto ci salverà”

lo dico sempre! Ultimamente poi… sempre di più!

Ed eccomi oggi ad aiutare in questa modalità e per questo argomento: La dichiarazione da inviare per chi ha scelto di fare istruzione parentale.

Visto che molte persone in questo periodo di “emergenza” COVID19 mi stanno chiedendo informazioni riguardo all’istruzione parentale/homeschooling/unschooling ( chiamatevelo un po’ come vi risuona meglio), di cosa bisogna comunicare e a chi, ho deciso di creare questo “articolo” all’interno del nostro blog famigliare per aiutare più persone possibili e utilizzare al meglio il tempo senza rinunciare al mio desiderio di agevolare chi lo desidera.

Il tempo dell’invio in un link sarà sicuramente più breve del rispondere le stesse cose a più persone. Penso che capirete questa scelta.

Qui sotto potete scaricare un modello fac-simile, un esempio da prendere come spunto, da copiare, da modificare … vedete voi. Sicuramente è una buona base di partenza che a mia volta ho chiesto a mamme di homeschooler che trovate in rete.

Questa dichiarazione l’abbiamo mandata lo scorso 7 gennaio 2020 per nostra figlia Hera che a settembre 2020 farà 6 anni. Noi ci siamo informati su questa opzione già da prima di diventare genitori, come abbiamo fatto per il parto a casa, perché siamo fatti così, ci piace arrivare pronti al momento clou. Ovviamente non si può sempre sapere tutto e quando non sappiamo qualcosa, iniziamo ad approfondire, chiedere a chi c’è passato prima di noi, leggere, studiare e valutare le diverse opzioni. Questo approccio che riteniamo naturale e utile, è lo stesso che alla fine, senza farsi troppi castelli in aria, usiamo per la crescita dei nostri figli.

Molte persone nel corso di questi anni ci hanno detto “Ma ti senti in grado di insegnargli tutto tu?” Certo che SI e certo che NO.

La risposta è semplice, per noi, dove arriviamo con le nostre competenze bene, altrimenti il mondo è ampio e tutto si può imparare, in modalità diverse e con persone di tutti i tipi. In famiglia abbiamo smesso di delegare da tempo molte cose, tra cui la salute, la gestione burocratica delle nostre attività imprenditoriali, l’istruzione dei nostri figli, l’attività fisica e e tanto altro è in lavorazione per diventare autonomi anche in altri settori dove ancora non lo siamo.

Questa scelta, ci da anche la possibilità di vivere la nostra vita come la desideriamo, senza stress o corse per stare dietro ad orari e spostamenti imposti.

Le scelte attuali che lo stato sta pensando per la scuola ci lasciano a bocca aperta ma non ci toccano, stanno disturbando tante famiglie e tante invece apprezzano, liberi tutti… noi ne rimaniamo felicemente fuori perché le dinamiche, le modalità le scegliamo noi seguendo l’andamento naturale della nostra evoluzione famigliare.

Lo Stato non può fare sempre il bene di tutti, perché siamo tutti diversi, accontenterà qualcuno, altri rimarranno scottati. Noi preferiamo seguire la nostra amata costituzione e vivere serenamente senza aspettare che altri decidano come dobbiamo vivere. La vita è bella e vogliamo viverla al 100%.

Per lavoro poi, viaggiamo spesso, quindi, è una scelta che si sposa benissimo con il nostro stile di vita che è variabile, a tratti.

Per comodità, più in basso metterò anche il copia incolla qui, del testo della lettera, magari a qualcuno è più utile così. La lettera l’abbiamo inviata tramite PEC alla scuola viciniore e al sindaco ( non obbligatorio). Potete anche inviarla via posta raccomandata con ricevuta di ritorno oppure consegnarla a mano e farsela protocollare.

Dopo l’invio, abbiamo fatto un colloquio con la dirigente che ha accolto in modo curioso e in una modalità di “ascolto” la nostra dichiarazione. Mi ha fatto molto piacere questo scambio civile e collaborativo. Anche Hera ha apprezzato, è stata messa a suo agio (in verità ci si è messa da sola come sempre) e le è stato anche detto ” Sei fortunata, sarà una bellissima esperienza e complimenti ai tuoi genitori”. Come può essere meglio di così?

A chi decide di intraprendere questa strada consiglio di seguire e rimanere in contatto con altre famiglie sullo stesso cammino, qui un po’ di luoghi virtuali che possono trasformarsi in reali:

https://www.facebook.com/Controscuola/

https://www.edupar.it/

https://www.facebook.com/groups/1697634283856381/

https://www.facebook.com/groups/449040095296766/

https://www.facebook.com/groups/429572560539420/

LINK UTILI Per approfondire e dove potete trovare anche altri moduli di esempio:

https://www.miur.gov.it/istruzione-parentale

https://www.controscuola.it/documenti/

https://www.laifitalia.it/modulistica/

https://istruzionefamiliare.wordpress.com/documenti-utili/faq-sullautocertificazione/

TESTO LETTERA:

Alla cortese attenzione del Dirigente scolastico (nome e cognome)

Istituto (nome) (indirizzo) (città)

Luogo: (città) Data: xx/xx/xxxx

Oggetto: Dichiarazione Educazione Parentale 

Egregio Dirigente (nome e cognome)

I sottoscritti (nome e cognome della madre) e (nome e cognome del padre), genitori di (nome e cognome) nata/o a (città) il xx/xx/xxxx residente nel Comune di (città) (indirizzo) 

COMUNICANO 

la loro intenzione di adempiere all’obbligo dell’istruzione scolastica per la loro figlia/o tramite il ricorso all’Educazione Parentale, ai sensi dell’articolo 30 della Costituzione Italiana, dei Dlgs n. 297/1994 art. 111 e Dlgs 76/2005 e dell’art. 147 del Codice Civile. Dichiarano inoltre di essere in grado, in termini di competenze tecniche e/o di possibilità economiche, di garantire per il proprio figlio l’adempimento dell’obbligo di istruzione e formazione per l’a.s. xxxx/xxxx. 

Cordiali saluti, 

(nome e cognome della madre) firmato digitalmente (per chi usa questa modalità) 

(nome e cognome del padre) firmato digitalmente (per chi usa questa modalità) 

Telefono (numero) E-mail xxxxxxx@xxxxx PEC: xxxxx@pec.xxx 

Lettera di esempio

Per rimanere aggiornati in tempo “quotidiano” o quasi, seguite la pagina FB e il canale Telegram.

A presto da

Mamma Luana (Naturalmente Genitori)

Pubblicato da Naturalmente Genitori

Racconti ed esperienze di una famiglia fuori dal coro

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Crea il tuo sito web su WordPress.com
Crea il tuo sito
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: